Consulenza psicologica individuale

Un incontro con la psicologa è un incontro tra persone.

Riconoscere un momento di difficoltà personale e rivolgersi alla psicologa vuol dire essere consapevoli di sé, valutare i propri limiti e sentire la necessità di trasformarli in risorse.

Anche se qualcuno può pensare che non sia così, nel momento in cui chiedi aiuto stai attivando la parte più forte di te, non la più fragile: stai scegliendo il diritto a recuperare un stato di vitalità e di benessere, per non rassegnarti a vivere un’esistenza trattenuta o improntata alla sfiducia.

Si può pensare il percorso terapeutico di consulenza come un processo di collaborazione tra una parte, la psicologa, che possiede importanti strumenti di cura, e una parte, il paziente, che sceglie di avvicinarsi a questi strumenti per il desiderio di stare meglio e recuperare parti della propria storia personale a cui ridare un senso.

Un aiuto in presenza e anche a distanza

Riprendono le sedute in presenza in studio, in tutta sicurezza e nel rispetto delle norme previste. Per chi ne avesse bisogno, è sempre possibile valutare anche la consulenza psicologica online, tramite collegamento con Skype, Zoom o altre piattaforme.

Il mio approccio

Consulenza psicologica individuale

La consulenza psicologica è prima di tutto uno spazio personale di libertàun incontro tra persone. Condividiamo alcune informazioni importanti (l’obiettivo, i tempi, la frequenza e i costi) nel corso del primo appuntamento conoscitivo: questo ci permette di valutare l’inizio di un percorso di consulenza psicologica, in modo libero e consapevole da entrambe le parti, e di mettere in luce l’obiettivo dei nostri incontri, per affrontare la situazione che stai vivendo.

Cosa possiamo fare

La consulenza psicologica individuale è un processo di conoscenza, scoperta e guarigione. Ti aiuta ad attraversare un momento di difficoltà e ad affrontare una situazione dolorosa che non sta passando, non si sta risolvendo o ti sembra insolubile. Ti aiuta a fare fronte allo stress e alla paura, all’ansia che non ti lascia respirare, agli attacchi di panico a cui preferiresti non dare un nome. Ti permette di non tenere tutto dentro e di esprimere conflitti, emozioni e difficoltà personali, familiari e lavorative, senza alcun giudizio. Vorresti far muovere le cose, ma non sai da che parte iniziare: il sostegno psicologico ti aiuta a riconoscere le tue risorse, a individuare le possibili alternative e a riappropriarti della tua vita, perché si può davvero stare meglio.

Un percorso psicologico può aiutare quando:

  • le emozioni che stai vivendo ti bloccano;
  • ti senti in uno stato di solitudine con la tua sofferenza, come se nessuno potesse capire quello che provi;
  • vuoi affrontare un conflitto emotivo che ti sembra irrisolvibile;
  • senti il bisogno di capire meglio i tuoi bisogni e vuoi attuare un cambiamento;
  • sei in difficoltà perché non riesci a superare una perdita o un evento doloroso;
  • desideri conoscerti più a fondo, essere consapevole delle tue risorse e trasformare la tua vita in meglio.

Ricordati che chiedere un aiuto professionale è già un atto di cura verso sé stessi e il primo passo verso il cambiamento 

Altre informazioni:

Aderisco ad alcune Convenzioni e Protocolli di Intesa stipulate dal Consiglio Nazionale Ordine Psicologi che prevedono condizioni agevolate per alcune categorie. Alla pagina personale dell’Ordine trovate queste informazioni.

Le prestazioni rese da uno psicologo iscritto regolarmente all’Albo danno diritto alla detrazione fiscale del 19% (anche in assenza di prescrizione medica) ed è utile saperlo fin da subito.

Iniziare un percorso psicologico

Quando andare dalla psicologa? Perché iniziare un percorso di terapia? Cosa aspettarsi dal primo incontro? Rispondo alle domande che possono aiutarvi a fare il primo passo.

So che il primo passo è difficile, io ci sono.

Puoi metterti in contatto per un primo appuntamento di conoscenza, valuteremo insieme i passi successivi: